Avatar - Servizio Civile Universale - Bandi attivi in provincia di Treviso

Bob

Lavoro

In scadenza

Servizio Civile Universale - Bandi attivi in provincia di Treviso

Cos'è?

«Il Servizio civile universale è la scelta volontaria di dedicare fino a un anno della propria vita al servizio di difesa - non armata e non violenta - della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio. Rappresenta un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese». [Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale] Nella pagina del sito web comunitrevigiani.it, dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana, che si raggiunge direttamente ai dettagli, è possibile scorrere l’elenco dei 183 posti complessivamente disponibili in provincia di Treviso, per i quali candidarsi al Bando per il Servizio Civile Universale, nell’ambito di 125 Enti, tra Comuni, Associazioni e Cooperative. L’adesione può essere formalizzata da ragazzi e ragazze tra i 18 e i 28 (29 non compiuti) anni di età. È richiesto un impegno della durata tra gli 8 e i 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali, oppure con un monte ore annuo che varia tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi. Ciascun operatore volontario selezionato percepirà un assegno mensile dell’importo di 507,30 €. È ammesso proporre la propria candidatura per una singola sede di una sola progettualità, selezionando un preciso ambito di attività a cui destinare il proprio servizio civile. I progetti sviluppati dall’Associazione Comuni della Marca Trevigiana sono da realizzarsi nel territorio della provincia; comprendono attività afferenti a diversificate aree d’intervento («salvaguardia del suolo», «animazione di comunità», «cura e conservazione biblioteche», «adulti e terza età in condizione di disagio», «disabili», «minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale») e attinenti ai settori della tutela del patrimonio ambientale e della riqualificazione urbana, dell’educazione e promozione culturale, della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale, dell’assistenza a persone con disabilità e ad anziani, adulti, giovani e minori fragili. Questi, i titoli esatti delle 7 progettualità tra le quali indirizzare la propria preferenza: 1) “TUTELO - l’AMBIENTE per le future generazioni”; 2) “EDUCO - educazione alla PARTECIPAZIONE”; 3) “RACCONTO libero - ARTE & CULTURA che uniscono”; 4) “libero RACCONTO - ARTE & CULTURA che uniscono”; 5) “DEDICO - azioni di SOLIDARIETÀ per anziani e adulti in fragilità”; 6) “SUPERO - la PERSONA oltre la disabilità”; 7) “RIPARO - la Costituzione a PROTEZIONE di maternità, infanzia e gioventù”.

Per chi?

Il servizio civile nazionale su base volontaria, istituito nell’anno 2001 e aperto anche alle donne, nel 2017, mediante il decreto legislativo n. 40, diviene «universale» con l’obiettivo di renderlo un’opportunità rivolta a tutti i giovani tra i 18 e i 28 (29 non ancora compiuti) anni di età, anche stranieri regolarmente residenti in Italia, che desiderino mettersi alla prova ed intraprendere un percorso di indipendenza.

Come fare?

Nella pagina del sito web comunitrevigiani.it, a cui si accede selezionando il pulsante «Vai ai dettagli», alla voce “Bando ordinario 2023 per il Servizio Civile Universale” è possibile risalire al testo ufficiale del bando, pubblicato in data 22 dicembre 2023 sul sito web istituzionale del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, politichegiovanili.gov.it. Scorrendo la pagina linkata ai dettagli e cliccando sulle icone corrispondenti alle 7 progettualità, si possono appurare la “DENOMINAZIONE ENTE” ed il “CODICE SEDE”, indicati per ogni progetto incluso. La domanda di partecipazione al bando deve essere inoltrata entro le ore 14.00 di giovedì 22 febbraio unicamente in modalità online, attraverso il portale domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione della domanda sulla piattaforma DOL, occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema: i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero, possono accedervi esclusivamente con credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di livello di sicurezza 2. I cittadini appartenenti ad altri Paesi dell’Unione Europea o extra Unione Europea e regolarmente soggiornanti in Italia, potranno effettuare l’accesso al portale attraverso apposite credenziali, da richiedere al Dipartimento. Alla categoria “COME PRESENTARE LA TUA DOMANDA”, della sezione del sito web comunitrevigiani.it dedicata al Servizio Civile Volontario, sono disponibili il link alla piattaforma domandaonline.serviziocivile.it ed ogni ulteriore delucidazione.

Note scadenza

La procedura per la partecipazione al bando deve essere eseguita entro e non oltre le ore 14.00 del 22/02, in modalità online.

Vai ai dettagli
Non ti è chiaro qualcosa?
Ehilapp banner